Università degli studi di Pavia

 

Contenuto della pagina

 
Percorso formativo

DESCRIZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO

I 180 CFU del corso di Dottorato sono così suddivisi:
120 CFU per elaborazione tesi e altre attività formative
60 CFU per attività didattica frontale e seminariale, integrata da attività correlate svolte dal dottorando, sotto la supervisione del tutor.

ATTIVITÀ DIDATTICA

Le lezioni saranno svolte dai membri del collegio docenti o da studiosi ospiti. Saranno organizzati incontri con esperti di settori professionali e di enti di ricerca, in vista dell’ingresso nell’attività professionale o di ricerca.
Nell'arco dei tre anni di durata del corso di dottorato, l'attività didattica prevede la seguente articolazione:

I ANNO: 1 corso introduttivo intercurriculare (15 ore) su nodi tematici e questioni metodologiche delle diverse aree di ricerca afferenti al dottorato; 2 corsi per ciascun curriculum (20 ore ciascuno). Colloqui con il tutor e con altri docenti, finalizzati anche alla preparazione della relazione di fine anno da presentare al Collegio docenti (almeno 20 ore).

II ANNO: 1 corso (almeno 15 ore) in ciascuno dei due curricula; cicli di seminari interni e di altri corsi di Dottorato di aree affini (almeno 20 ore); 1 seminario a fine anno con il Collegio docenti per discutere il paper sullo stato di avanzamento della ricerca (15 ore).

III ANNO: seminari in ciascuno dei due curricula (almeno 15 ore). Redazione della tesi.

Per le attività didattiche obbligatorie del I e del II anno è prevista la valutazione dei dottorandi da parte dei docenti del collegio sulla base di papers o relazioni orali.

ATTIVITÀ DIDATTICA FACOLTATIVA
I dottorandi saranno informati di ogni possibile attività scientifica pertinente ai due curricula che potrà essere suggerita come attività didattica facoltativa.

TUTORATO
I dottorandi intratterranno un rapporto costante e formativo con un docente designato dal collegio che avrà la funzione di
tutor per guidarlo nella sua ricerca individuale. Il tema della ricerca e il tutor saranno individuati nel corso del primo anno.

INCONTRI DI DISCUSSIONE
Oltre al tutor tutti i docenti saranno impegnati nella verifica delle attività e delle ricerche dei dottorandi
attraverso incontri periodici e la diffusione periodica di relazioni scritte da parte dei dottorandi al collegio dei docenti.

COMPETENZE LINGUISTICHE
Tutti i dottorandi, italiani e stranieri, saranno tenuti a perfezionare la conoscenza della lingua inglese parlata e scritta.

 

 
 
Operazione Trasparenza Realizzato con il CMS Ariadne Content Manager da Ariadne

Torna all'inizio